Rivestimenti in pietra nuove possibilità

Quando si progetta, una casa, un negozio o anche solo un mobile spesso l’attenzione si concentra sull’utilizzo di materiale naturali che hanno un grande fascino, si tende ad utilizzare allora legni e pietre o marmi che con la loro matericità ed essenza esprimono buon gusto, attenzione al dettaglio e  ricercatezza.

Stavo cercando un materiale per rivestimento per esterni, per il progetto di una abitazione che stiamo realizzando vicino al mare all’interno di un parco,  quando mi sono imbattuta in un’azienda italiana che distribuisce un prodotto molto interessante. Quello che ha catturato la mia attenzione è stata il seguente slogan: La pietra leggera. Un rivestimento in pietra in solo 2 mm di spessore. La ditta si chiama Slate Lab e trovate qui il sito.

Incuriosita sono andata a vedere il sito e ho richiesto dei campioni.

Il materiale è molto interessante, si suddivide in due tipologie:

  • arenaria
  • ardesia e quarzite
    slatelab-la pietra leggera. Arenaria
    slatelab-la pietra leggera. Arenaria
    slatelab-la pietra leggera, ardesia e quarzite
    slatelab-la pietra leggera, ardesia e quarzite

L’ardesia e la quarzite sono costituiti da un foglio sottilissimo di  pietra a spacco su  supporto in fibra di vetro o fibra di cellulosa.slatelab-la pietra leggera (10)

L’arenaria è costituita da sabbia (quarzo) o polvere di marmo applicata su un un supporto di resine e fibre naturali, che riproduce vene e colori delle pietre.

Molto incuriosita ho rivolto parecchie domande al titolare dell’azienda italiana, la SlateLab, per cercare di capire come sono fatti, in che modo possono essere utilizzati e come vanno applicati.

Il prodotto chiamato arenaria stupisce perché è come avere a che fare con della “carta da parati di pietra”, il campione è morbido, si piega e si adatta a tutte le superfici anche curve ed essendo costituito da granelli di sabbia non si rompe o scheggia.

Entrambi i prodotti si applicano con delle colle, l’arenaria dopo la posa deve essere trattato con un prodotto che stabilizza il materiale.

Entrambi i materiali possono essere applicati su superfici interne o esterne, ma non solo su elementi murari ma anche su porte o elementi di arredo, con speciali prodotti di finitura l’arenaria si può utilizzare in località vicine al mare, il prodotto è comunque garantito.

Gli utilizzi quindi sono molteplici proprio come la pietra vera e propria ma questo materiale ha il vantaggio della leggerezza e della manovrabilità in cantiere. Si possono rivestire pareti, ma anche superfici orizzontali, si può utilizzare in bagno, ma anche per rivestire mobili,Rivestimenti in pietra nuove possibilità. slatelab-la pietra leggera
slatelab-la pietra leggera (4)
slatelab-la pietra leggera (5)
slatelab-la pietra leggera (6) slatelab-la pietra leggera (7)

Adesso non mi resta altro che utilizzarlo nel prossimo progetto sono molto curiosa, tra l’altro mi immagino già una parete in casa rivestita con questa pietra leggera, per un effetto interessante e senza togliere nessun centimetro di spazio prezioso.

Rivestimenti in pietra nuove possibilità
Tag:                 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: