Andare in giro per i saloni e per i fuori salone non sempre è uno scherzo e potresti imbatterti in file lunghissime per le registrazioni  senza le quali in alcuni casi è impossibile accedere.

Qualche anno fa, credo 4, per circolare liberamente in Zona Tortona (Porta Genova, via Tortona, via Savona) era

 sufficiente una sola registrazione, sul posto ti davano un graziosissimo pass rosso e tutto finiva lì.

L’anno successivo quella registrazione generale non bastò più,  perlomeno non per entrare in ogni spazio espositivo e personalmente avevo rinunciato ad entrare in alcuni padiglioni.

Così per chi non volesse perdere tempo o perdere quell’esposizione metto qui sotto i link di alcuni eventi per i quali  gli ingressi sono liberi ma con registrazione obbligatoria fortunatamente è permessa la pre-registrazione online:

  • Ritorna a Palazzo dei Giureconsulti in piazza dei Mercanti 2 la mostra Brazil S/A QUI il link dell’evento e QUI  la possibilità di registrarsi online.

DSC00153

DSC00145


fuorisalone20124

  • Altro evento  che mi sembra interessante è la mostra “Hybrid Architecture & Design” realizzata da Interni 

dal comunicato stampa:

Concept e coordinamento: INTERNI
Patrocinio: Comune di Milano – Assessorato Cultura, Moda e Design
Co-producer: BE OPEN, iGUZZINI
Location: cortili dell’Università degli Studi di Milano – Ca’ Granda –
ex Ospedale Maggiore, Orto Botanico di Brera
Press Conference: 8 aprile 2013
Opening: 9 aprile 2013

maggiori info qui

Questo evento all’università statale è un ottimo modo per vedere l’interessantissimo edificio della Cà Grande o Ospedale Maggiore progettato dal Filarete su  commissione di Francesco Sforza che voleva donare alla città di Milano un opera di pubblica utilità (la posa della prima pietra avvenne il 12 aprile 1456).

Questi sono gli stessi protagonisti del Castello Sforzesco rimaneggiato nei secoli successivi e   poi restaurato da Beltrami tra la fine dell’800 e gli inizi del 900   secondo i dettami del restauro storico (non troppo diverso dal restauro stilistico di E. E. Viollet Le Duc: intendendo per restauro il riportare un edificio all’unità stilistica del passato anche se questa non c’era mai stata, cioè ad un aspetto che potrebbe non avere mai avuto, completandolo per coerenza stilistica (Viollet Le Duc) o secondo le fonti storiche ed eventualmente per verosimiglianza se le fonti non sono complete (Beltrami)).

 

è quasi tempo di saloni (parte seconda)
Tag:                 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: