Fare dei lavori in casa assecondando voglia di cambiamento o necessità di adeguamento del luogo in cui si vive a rinnovate esigenze  non sempre è così semplice come sembra, a volte certi lavori richiedono comunicazioni in comune, dichiarazioni (vedi le varie DIA, SCIA) e tutto dipende dal comune in cui si vive non solo dalla leggi nazionali.

Cosa fare per?  Lavori in casa

Proverò a fare degli esempi pratici cercando di dare delle risposte tecniche e dei consigli per agire nel modo corretto.

Oggi proviamo a capire quali sono i lavori che si possono fare in casa senza nessuna comunicazione all’amministrazione comunale.

In casa sono sempre consentiti senza alcuna comunicazione all’amministrazione comunale i lavori di manutenzione ordinaria, cioè “tutti quegli interventi che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti” (Legge 5 agosto 1978, n. 457, art. 31)

Quali lavori in casa posso fare senza autorizzazione in comune?

Si è rotto il lavabo? Posso cambiarlo tranquillamente, non devo chiedere nessuna autorizzazione.

Posso tinteggiare le parete, sostituire fili dell’impianto elettrico, posso anche cambiare i pavimenti, sostituendo la ceramica con il parquet o cambiare i rivestimenti della zona cottura.

Posso sostituire una porta vecchia con una nuova.

 

Quali lavori in casa non posso fare senza autorizzazione in  comune?

Non posso demolire pareti e costruirne di nuove, non posso cambiare disposizione del bagno, aprire nuove porte, unire due appartamenti vicini che ho comprato facendoli diventare un’appartamento unico, o suddividere un grande appartamento in due appartamenti più piccoli che voglio affittare separatamente.

O meglio posso fare tutto ciò ma dovrò comunicarlo al Comune.

Cosa fare per? lavori in casa

 

 

Lavori in casa
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: